Due settimane per il ricorso, poi addio al passaggio di Gela a Catania. Continuano gli appelli al sindaco

Continuano gli appelli di Gelensis Popolus all’amministrazione per presentare ricorso contro la decisione dell’Ars che ha deciso di bocciare il passaggio di Gela a Catania. E mancano ormai solo 15 giorni per la scadenza dei termini per ricorrere, dopodichè i gelesi  possono dire addio per sempre alla città metropolina di Catania. Ancora nessuna iniziativa sembra essere stata presa della nostra amministrazione. Il Presidente dle consiglio comunale Alessandra Ascia  ha anche comunicato al Consiglio l’appello del Comitato Gelensis Popolus di sollecitudine alla presentazione del ricorso. Anche Fratelli d’Italia è accanto ai comitati, convinto che l’adesione rappresenti una opportunità di sviluppo per il territorio gelese. Una campagna di voltantinaggio è stata messa in atto dal comitato Gelensis Popolus nei vari quartieri della città per sensibilizzare la popolazione. Il comune di Gela ha speso 200 mila euro per organizzare il referendum, durante il quale la popolazione gelese si è espressa in maniera favorevole al passaggio nella città etnea. In assenza di ricorso tale spesa che hanno pagato i cittadini sarebbe stata vana. “Chiediamo al sindaco di mantenere la promessa e di muoversi entro i temini di legge”. Ha detto il comitato.