L’amministrazione si D’ARMA di buona volontà.

Dal 4 ottobre, data in cui l’ormai ex Assessore Catania si dimise, sono passati ben trentasei giorni. Giorni in cui le scommesse sul nuovo nome si sono sprecate, tante se ne sono dette in città, talmente tante da generare aspettative altissime, alcuni si sono anche proposti (sui social) per rivestire una carica tanto scottante quanto ambita.

 Oggi è arrivata la fumata bianca, il nuovo Assessore al controllo del territorio, sport e turismo è Rocco D’Arma.

Ma chi è Rocco D’Arma? Noto commerciante gelese , proprietario di un agenzia viaggi, componente del direttivo di Confcommercio vicino al consigliere Carmelo Casano, conosciuto in città per le sue capacità professionali.

Il sindaco, Domenico Messinese, ha parlato stamattina nella conferenza stampa di presentazione, di un uomo capace di avere un ampia visione del territorio poiché conoscitore dello stesso. D’Arma a sua volta si pone già obiettivi ambiziosi ma specifica realizzabili.

Eravamo in attesa di conoscerlo, di sapere chi si sarebbe occupato di settori spesso sviliti o scarsamente attenzionati nella nostra città. Speriamo sia l’ultimo ricalcolo percorso di un assessorato che ha visto modifiche, cambi repentini di direzione e chi più ne ha più ne metta.

Ce lo auguriamo per Gela , per una continuità politica e territoriale necessaria affinchè le cose funzionino al meglio. La scelta di Rocco D’Arma appare di apertura verso il centro visto i suoi trascorsi con l’UDC e L’Mpa.

La verità è che in questa fase non possiamo essere assolutamente né contrari, né a favore, ma solo speranzosi che il nuovo assessore riesca nella gestione di un assessorato, quello per la gestione politica del Comando dei Vigili Urbani, che da sempre ha presentato particolari difficoltà. Dunque, buon lavoro Assessore D’Arma.