L’attrice licatese Daniela Mulè debutta a Catania in “Fiori di Zolfo”

Licata – Da anni coltiva la passione per il teatro. Una passione che dopo studi di recitazione, e molto impegno e passione l’anno premiata nei giorni scorsi con il debutto a Catania nella prima pièce di “Fiori di zolfo” di Melania La Colla al Teatro ABC per la regia di Francesca Ferro. Parlando di questa straordinaria esperienza non nasconde la sua soddisfazione per aver recitato con un cast di alto livello.

Fiori di Zolfo Daniela Muè

 

Con musiche originali del Maestro Gabriele Denaro, gli allestimenti di Arsinoe Delacroix e la la regia di Francesca Ferro il testo di Melania La Colla è stato rappresentato in modo egregio da tutti gli attori presenti sul palco. La storia ambientata agli inizi del ventesimo secolo racconta di una sfortunata storia d’amore nei pressi di una delle zolfare siciliane. Ecco i protagonisti: Antonio (Francesco Maria Attardi) e Sara (Loredana Marino), della sorella di quest’ultima Matilde (Francesca Ferro) ,don Calogero (Aldo Toscano) donna  Lucia  (Ileana Rigano), Alice Ferlito (Za Nunzia), i minatori Michele (Vincenzo Ricca), Biagio (Giovanni Maugeri), il gerente Cosimo (Maurizio Nicolosi)  e le ricamatrici (Alessandra Falci, Mariarita Mirabella e Daniela Mulè).
Un plauso a Daniela Mulè per il suo debutto catanese che può rappresentare anche l’inizio di un sempre maggiore impegno in un’arte che ha imparato ad amare e coltivare, quella della recitazione.

Fiori di Zolfo Daniela Muè 2

Articoli correlati