L’eredità delle bonifiche impossibili. Il caso Gela nella puntata di Report di domenica prossima

“L’eredità delle bonifiche impossibili”, sarà il titolo del servizio che Report dedicherà al caso Gela, nella puntata che andrà in onda su Rai tre il 13 dicembre prossimo. Seguirà anche un servizio su L’Espresso. Sessanta anni di petrolchimico voluto da Erico Mattei e in cui sono passati interi nuclei familiari,  ha lasciato nella sua quasi fuga interi territori contaminati. Il vero problema al di là dello stato di disoccupazione che la  riconversione, finora rimasta sulla carta, ha lasciato il colosso industriale, è di matrice ambientale: a Gela sono contaminati anche gli ortaggi coltivati nella zona. Il risultato è che nel 2002 circa  520 bambini nati a Gela sono venuti alla luce con malformazioni genetiche. Interverrà durante la puntata l’ávvocato Luigi Fontanella, defensore di una trentina di famiglie di bambini malformati che hanno chiamato a giudizio l’Eni quale responsabile delle patologie dei propri figli, e che ha ultimanente presentato al tribunale gelese la richiesta di provvedimento d’urgenza della magistratura (art. 700 cpc) per fermare ogni impianto della raffineria ancora in marcia ed impedire che “continui a inquinare e a creare danni”. Ricordiamo che in attesa della Green Rafinery, per la produzione di biocarburante, gli unici impianti attualmente in marcia sono la centrale termoeletterica, il depuratore biologico (che lavora anche con i refliui cittadini) e le Utilities.