L’Italia nell’Ottocento: primo libro della gelese Tiziana Iozza

L’Italia nell’Ottocento” è il titolo del primo libro della mediatrice Culturale Tiziana Iozza, in cui racconta tutti gli eventi più importanti della storia, cultura, economia e società ottocentesca. “L’Italia nell’Ottocento” è un ritorno al passato, dove tutti i personaggi della storia di quel periodo, grazie alle loro imprese, hanno portato all’unità d’Italia. Nata a Gela, Tiziana Iozza è la vice presidente dell’Associazione Multietnica “La Polis della Cultura”, svolge attività di volontariato dal 2009 ed è socia di Intercultura, Auser Insieme Gela, SFIDA (Sindacato famiglie diverse abilità).
“Ho deciso di trattare questo argomento – ha detto Tiziana Iozza – perché ritengo che la libertà sta alla base della realtà di ognuno di noi.Noi possediamo un bene prezioso, un qualcosa di indispensabile per la nostra vita, l’elemento che, in qualche modo, condiziona la nostra vita quotidiana: la libertà. Purtroppo spesso ci rendiamo conto di possedere questo bene solo quando lo perdiamo, per qualsiasi motivo.La libertà di cui noi oggi godiamo sembra essere un bene che ci spetta di diritto, eppure questa nostra libertà nel corso della storia è costata la vita ed il sacrificio di milioni di persone. Quante guerre si sono combattute in nome della libertà e quante persone non hanno mai potuto dire di essere liberi, di possedere questo bene tanto prezioso, tanto sognato.Il periodo del Risorgimento è la prova di quanti hanno combattuto dure e violente lotte per arrivare ad avere una Costituzione e un’Italia libera dal dominio straniero”.