L’orrore dell’olocausto in un incontro allo Sturzo, organizzato da Fidapa e Kiwanis

Una giornata per non dimenticare   gli oltre sei milioni di ebrei uccisi dalla follia naziasta, è quella organizzata a Gela dalla Fidapa e dal Kiwanis presso l’Istituto Tecnic commerciale e alberghiero Luigi Sturzo, il 27 gennaio dalle ore 11:00. Un incontro che coinvolge gli alunni dell’istituto di cui dirigente è il prof. Grazio Di Bartolo.  “Oltre l’Olocausto: una riflessione per non perdere la speranza” è  il titolo dell’evento che vedrà come relatori il sociologo Francesco Pira, docente di comunicazione e giornalismo dell’Università degli Studi di Messina, e lo storico Giuseppe Felici, docente del Liceo “Eschilo” di Gela. “Abbiamo voluto organizzare questo incontro – hanno spiegato i Presidenti della Fidapa  Angela Incardona e del Kiwanis Antonio Caglià – per riflettere non soltanto sull’orrore dell’Olocausto ma per parlare delle violenze e delle morti che quotidianamente registrati in tutto il mondo. Per far questo abbiamo coinvolto i due docenti Pira e Felici a cui abbiamo chiesto di dialogare con i giovani esponendo prima il loro punto di vista con due tagli diversi quello sociologico e quello storico”. I lavori saranno aperti dagli indirizzi di saluto del Dirigente Scolastico Di Bartolo e della Presidente della Fidapa Angela Incardona e del Presidente del Kiwanis.

 

 

Articoli correlati