La Camusso per i 70 della Cgil siciliana: precarizzazione una delle difficoltà del mondo del lavoro

C’era anche la segretaria generale Susanna Camusso, ieri al Teatro Margherita di Caltanissetta per i 70 anni della Cgil siciliana.

“Sono cambiate tante cose in 70 anni, basti pensare a quali erano le condizioni di lavoro ed economiche. Nello stesso tempo ci sono cose che abbiamo combattuto strenuamente che si ripresentano come il caporalato o le forme di schiavismo in agricoltura. Da un lato c’è stato un grande cambiamento, dall’altro permane ancora l’idea che il lavoro debba essere sfruttamento”. Ha detto la Camusso che ha anche sottolineato come la precarizzazione sia una delle ragione delle difficoltà del mondo del lavoro.

Tra gli intervenuti, tramite una video intervista registrata, Emanuele Macaluso, che nel 1947 è stato il primo segretario regionale del sindacato. “Solo le lotte sociali e politiche e l’impegno culturale possono portare a condizioni migliori e dare prospettive alle giovani generazioni”. Il segretario della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro ha parlato dell’obiettivo che ha oggi il sindacato di restituire centralità al lavoro e dignità ai lavoratori, sottolineando le lotte di Cgil contro la reintroduzione di voucher.

Lo storico Rosario Mangiameli ha ripercorso alcune tappe del movimento sindacale in Sicilia.

In un teatro affollato da più di 500 persone, sono intervenuti anche delegati e delegate della Cgil di vari territori e settori che hanno parlato del loro impegno con la Cgil e dei loro obiettivi di rappresentanza collettiva finalizzata al lavoro e ai diritti.

Presente anche Ignazio Giudice, attuale Segretario Generale CGIL Caltanissetta, che ha sottolineato la tutela del mondo del lavoro che le leggi volute dalla politica stanno inginocchiando.