La chiesa San Francesco apre le porte a una collezione di reperti antichi

“Gela segreta. I tesori di San Francesco”. È questo il titolo dell’evento organizzato dalla sede locale dell’Archeoclub d’Italia. Giovedì 3 settembre, alle 21:30, la chiesa di San Francesco d’Assisi aprirà le porte per esporre una suggestiva collezione di antichi reperti raccolti nell’arco di quattro secoli. La navata unica della chiesa, con le splendide pale d’altare del Paladini e del D’Anna e le pregiate statue lignee secentesche, sormontata dal notevole soffitto a cassettoni cinquecentesco color cielo e dal cornicione con le tele dello Zoppo di Gangi, ospiterà ori e argenti del Settecento, antichi gioielli donati come ex voto, candelabri, paramenti sacri in seta damascata, un reliquario del Seicento con un pezzo della tunica di San Francesco oltre a un pregiato ostensorio in filigrana oro e argento. L’ingresso è libero. Per informazioni è possibile contattare il professor Nuccio Mulè al 347 6572815 o Giorgia Turco al 349 2698140 o visitare ancora la pagina facebook Archeoclub Giovani Gela. Per l’occasione, inoltre, sarà acquistabile la pubblicazione del 2015 dell’Archeoclub d’Italia sede di Gela dal titolo “Conoscere Gela”, i proventi serviranno a sostenere le attività dell’associazione.