La Chiesa siciliana apre la comunione ai divorziati risposati

Comunione per i divorziati risposati. L’apertura verso questo sacramento, arriva nella Chiesa siciliana, dopo oltre un anno di riflessione e approfondimento, che ha messo a disposizione  degli Orientamenti pastorali  comuni per le diciotto diocesi dell’Isola. Apre così in maniera concreta e irreversibile alla Comunione coloro che hanno messo fine al loro matrimonio e poi si sono risposati.

Non una fuga in avanti, ma un documento pensato e condiviso alla luce delle indicazioni contenute nella esortazione apostolica Amoris Laetitia, con cui papa Francesco oltre un anno fa ha sintetizzato i risultati del sinodo sulla famiglia.

Nelle  quattordici pagine chiare e schematiche i vescovi della Sicilia, tra l’altro primi in Italia, mettono nero su bianco le indicazioni pastorali su come accompagnare, discernere e integrare la fragilità.