La città come un’impresa privata. Maurizio Melfa presenta il suo programma a Villa Peretti

È stata una convention alla grande, quella che ha organizzato ieri sera a Villa Peretti l’imprenditore Maurizio Melfa, candidato a sindaco di Gela con la lista “Ripartiamo da Zero”. Tra gadget, videoclip, rinfresco, diretta streaming e testimonianze, l’incontro è stata l’occasione per presentare il programma elettorale “Mettiamoci all’opera”. Una sala gremita di giovani, tra cui i ragazzi della pallavolo Meic Service, che porta il nome dell’azienda, ha assistito alla presentazione. Tra le parole di Papa Francesco, che invita ad andare oltre, e quella di Qualunquemente, si sono susseguite le varie testimonianze dei sostenitori dell’imprenditore. Dall’imprenditore Francesco Minardi ad Angelo Turco e Angelo Salinitro, e al sociologo e economista Paolo Majorino, che aderirà al progetto di “moneta complementare”, se Melfa verrà eletto. Tra i candidati anche Enzo D’Ovidio. Presente anche Giacomo Giurato che ha reso noto che i componenti della squadra della Meic Service e i suoi dirigenti saranno donatori del midollo osseo. Intanto Melfa ha dichiarato che è sua intenzione amministrare la città come se fosse un’impresa, in sinergia, e puntando sull’agire, coinvolgendo le eccellenze gelesi sparse nel mondo. Annullamento della burocrazia, e sportello Suap su modello di quello tedesco, fanno parte del programma. Inoltre per la sicurezza, di cui tanto si è parlato in questi giorni, l’imprenditore gelese, propone l’uso dei droni. L’imprenditore punta il dito sull’assistenzialismo gratuito, che sarà invece ricolto a chi ha veramente bisogno. Un punto importante riguarda i farmaci pediatrici da destinare gratuitamente alle famiglie povere. 

Articoli correlati