La consigliera Romina Morselli all’attacco: “Il Sindaco Messinese deve revocare l’assunzione della segretaria Scicolone”

La consigliera comunale del Partito Democratico Romina Morselli, avvocato e già dirigente nazionale dell’Udc, eletta nel Partito Democratico ha presentato nelle ultime ore una mozione per contestare l’assunzione della segretaria del Sindaco Nunzia Maria Rita Scicolone.

Una mozione molto dura ed argomentata in cui la consigliera, senza mezzi termini chiede al sindaco, Domenico Messinese, di revocare l’atto. Una cappa di silenzio è invece scesa sull’altra possibile assunzione contestata e contestabile, quella dell’addetto stampa del Comune. Nonostante le protese dell’Associazione Siciliana della Stampa e la ferma presa di posizione dell’Ordine dei Giornalisti pare che il sindaco sia intenzionato ad andare avanti. In ogni caso dalla data di scadenza delle domande il sindaco Messinese non ha più fatto sapere nulla.

Ma torniamo alla mozione dell’avvocato Morselli. Ecco il testo integrale:

“Premesso che con determina sindacale n. 92 del 17 luglio 2015, in modifica della determina precedente n. 68 del 06.07.15, il sindaco Domenico Messinese conferiva incarico di collaborazione presso l’Ufficio di staff del Sindaco alla sig.ra Scicolone Nunzia Maria Rita, e ciò per la durata di un anno a decorrere dalla data di stipula del contratto individuale;  che alla signora veniva assegnato il profilo di istruttore amministrativo; Che per tale incarico esterno di collaborazione veniva riconosciuto il trattamento economico corrispondente ai dipendenti comunali di fascia “C”; Ritenuto che  Tale determina è illegittima sotto diversi profili in quanto viola la normativa vigente in materia, illegittimità sollevata anche dal Collegio dei Revisori dei Conti.  L’inquadramento dell’incaricata come istruttore amministrativo non corrisponde alle mansioni di “indirizzo e controllo” previste dalla legge ma a quelle contrattuali di compiti esecutivi e gestionali; 

In base alla legislazione vigente, tali compiti vanno affidati al personale interno all’ente con la propria organizzazione interna ed il proprio personale e che sono nell’esclusivo caso di carenza di organico e di preliminare verifica da parte dell’ente del l’impossibilità oggettiva di ricorrere le risorse umane disponibili al suo interno si può ricorrere a professionalità esterne; . che tale nomina comporta un ingiustificato spreco di risorse finanziarie dell’Ente. Tanto premesso Il Consiglio Comunale di Gela delibera di impegnare il Sig. Sindaco alla immediata revoca dell’incarico conferito alla signora Scicolone Nunzia Maria Rita”.

Fin qui la mozione. La consigliera Morselli ha chiesto al Sindaco di inserire la discussione della mozione nella prima seduta utile del question tim in consiglio comunale.

Articoli correlati