La crisi “Gela” i carri allegorici: solo musica e sfilata. Coinvolte le scuole della città.

È stato reso noto il programma per il carnevale gelese, che sarà privo di sfilata di carri allegorici, ma solo incentrato su concerti, degustazioni e defilè. Coinvolte le scuole della città. Si inizia con domani, sabato 6 febbraio con la sfilata di moda di abiti da sera, da sposa e casual organizzata dalla Concy Events, e denominata “Gela città nel cuore”, una sorta di notte bianca con negozi aperti. La manifestazione, si terrà  dalle 20:00 fino all’1:00, e sarà um miix, di moda, musica, artisti di strada, animazione per adulti e bambini, e degustazione di frittelle. Una serata che ha avuto il sostegno dei commercianti e delle mamme dei bambini che parteciperanno all’evento, infatti saranno queste ultime a preparare le frittelle. Si proseguirà con domenica 8 febbraio con un concerto della Banda Renda e una sfilata, con inizio dalle ore 18:00 fino alle 21:00. Lunedì 8 febbraio al Palacossiga dalle ore 9:00, si terrà la Festa di Carnevale, una manifestazione organizzata dalla Scuola di I Grado Secondo Circolo Didattico. Il martedì grasso, inizierà con una sfilata in Maschera in Piazza Umberto I. Dalle ore 10:00 fino alle 13:00 gli alunni delle scuole primarie e secondarie sfileranno con le loro maschere, accompagnati da banda musicale e majorette. Sempre dalle 10:00 alle 14:00, si terrà una degustazione di sfingi e frittelle a cura dell’istituto Alberghiero. Alle 13:00 ci sarà la premiazione Scuola per la maschera più bella  a cura di Gela C’Entro e della Concy Events. Dalle 18:00 alle 21:00 si terrà un’altra sfilata in maschera con banda musicale, e sempre nello stesso arco di orario vi sarà la degustazione di sfingi e frittelle curata dall’Istituto alberghiero. Quindi un carnevale in economia. Quello che si sa è che l’amministrazione pagherà i concerti della orchestra a fiati Renda, compreso la Siae. Per la sfilata di moda l’amministrazione ha offerto l’uso gratuito del palco e del service.