La Federazione Italia Nuoto Sez. Salvamento

La Federazione Italia Nuoto Sez. Salvamento, il 19 Ottobre 2015 ha inviato una comunicazione ufficiale al Comune di Gela ed altri enti pubblici, per dare la propria disponibilità a valutare gratuitamente lo stato di sicurezza delle strutture e degli impianti sportivi di proprietà dell’ente comunale.

Questa comunicazione non avviene solo per l’imminente entrata in vigore della Balduzzi che impone la presenza negli impianti e strutture sportive di defibrillatori semiautomatici omologati secondo direttive CE e di operatori BLS-D abilitati, ma anche per tutte le altre normative sulla sicurezza degli impianti sportivi. Questo per tutelare la salute degli atleti e le Casse del Comune responsabile delle sue strutture.

La FIN Sez. Salvamento avverte che mettere in sicurezza gli impianti sportivi non significa solamente mettere a disposizione defibrillatori semiautomatici e formare operatori di primo soccorso, ma significa anche valutare tutti i rischi e la qualità delle azioni di messa sicurezza (secondo le omologazioni europee e nazionali).

La Sezione gelese della Federazione Italiana nuoto si mette a disposizione della Città inviando i proprio esperti (legali, medici e sportivi) per delle ispezioni ed un report completo su tutte le criticità degli impianti sportivi e a segnalare i punti di criticità. Tutto questo gratuitamente per il bene dello Sport cittadino.

Articoli correlati