La firma dell’Accordo di Programma è la vittoria dell’ex sindaco Messinese: Interviene Sviluppo Democratico

La firma dell’Accordo di Programma è una grande vittoria per l’ex sindaco Domenico Messinese. Questo quanto sottolineato del Gruppo politico Sviluppo Democratico.  

“Il M5S locale ha sempre osteggiato l’ex sindaco, e la la firma da parte del ministro Di Maio rappresenta una grande vittoria perché dimostra ciò che ha sempre sostenuto e cioè che governare non è come stare all’opposizione”. “Inoltre il sindaco ha definitivamente chiarito che a volere Siciliano, quando si definì la squadra che avrebbe affiancato il candidato sindaco, non è stato lui ma i grillini locali di cui facevano parte anche coloro che diventarono consiglieri”.

 Per l’ex sindaco Messinese la cosa importate è che l’accordo sia stato firmato “affinché inizi a produrre i frutti per il quale ha tanto lavorato e discusso, quando altri lo denigravano sul fatto che fosse spesso in missione a Roma a fare chissà cosa., ciò denota che il principale interesse per lui era ed è il futuro della città” Ha detto Sviluppo Democratico.

 L’ex sindaco in una intervista rilasciata a La Sicilia ha sottolineato come l’ex amministrazione abbia trovato il nulla, quando si è insediata.

“Un documento vuoto in particolare di risorse economiche, documento da riscrivere da zero passo dopo passo, incontro dopo incontro con l’obiettivo di portare a casa più risultati possibili considerando anche la situazione economica in cui versa la Regione e lo stato centrale.” Ha sottolineato il gruppo politico.

 “Perché il segretario locale del Pd ed i suoi rappresentanti locali, regionali e nazionali non si sono adoperati per far si che il governo all’epoca Pd aumentasse lo stanziamento di risorse? “ Si chiede il Gruppo Sviluppo Democratico.

 “La politica si muove principalmente se il risultato porta consensi e solo dopo arriva il bene dei cittadini tutti. “

“Personalismi che invece non esistevano nel rapporto tra Messinese e Siciliano, sicuramente due caratteri differenti ma che insieme si completano, e che insieme hanno lavorato ognuno nei propri ruoli per portare risultati per il bene di Gela e dei cittadini gelesi.” Ha concluso Sviluppo Democratico