La Gela-Butera sempre più precaria e insicura. Chi dovrebbe intervenire per la manutenzione?

La Gela-Butera sempre più precaria  e insicura, per tutti i cittadini automobilisti che la percorrono. Sulla questione è intervenuto Franco Cosca, segretario della Fillea Cgil, che  nel denunciare l’inerzia della politica in merito a problemi risolvibili  propone da subito una soluzione  che passa attraverso il blocco dell’arteria e l’immediato ripristino.
 Chi dovrebbe intervenire ed occuparsi della manutenzione ordinaria e straordianaria di questa  arteria stradale? Si chiede il sindacalista
“L’ex provincia di Caltanissetta, è senza fondi, priva di ogni rappresentanza politica e quindi in mano al Governatore Crocetta”, afferma Cosca. Il sindacato si appella in modo particolare ai Sindaci dei Comuni del comprensorio, Gela, Butera, Mazzarino e Riesi  per un incontro immediato dal Prefetto al fine di evitare che l’insicurezza si trasformi in tragedia per i tanti automobilisti che ogni giorno percorrano la strada. Il traffico veicolore, inoltre,  ogni giorno di più si sposta e affolla lo scorrimento veloce Gela – Caltanissetta usurando ancor prima del tempo anche questa arteria di nuova costruzione nella quale quotidianamente  si registrano incidenti.  La Fillea Cgil si rivolte al prefetto di Caltanissetta, convinto che lo Stato si possa occupare della soluzione della problematica denunciata convocando, come in oggetto, l’ente Libero Consorzio di Caltanissetta ex provincia regionale.
 

Articoli correlati