La “Lap Dance” è una forma d’arte.

“La Lap Dance è una manifestazione artistica lecita, del tutto svincolata dal reato di prostituzione”.

A dirlo la Corte di Cassazione, che ha ribaltato la sentenza del tribunale di Milano, che avrebbe condannato a cinque anni di reclusione alcuni gestori di due locali milanesi accusati di favoreggiamento alla prostituzione.

Per la Cassazione, infatti, i balli ad alto contenuto erotico, eseguiti tramite l’ausilio del palo  in grado di attirare un folto pubblico maschile, sono una lecita  forma d’arte, svincolata da ogni forma di sottomissione nei confronti del cliente e libere di accettare eventuali prestazioni sessuali.

 

Articoli correlati