La lunga estate degli appalti in Sicilia

Il giro d’Italia tra le gare e i bandi promossi dalle amministrazioni pubbliche fa tappa oggi nella splendida Sicilia, che si rivela non solo terra d’interesse turistico, ma anche di vitalità imprenditoriale. Con il consueto supporto della redazione del portale Appaltitalia, e soprattutto del vasto database di questo sito, specializzato nel supporto alle imprese dei vari ambiti economici che riguardano le procedure pubbliche, andiamo dunque alla scoperta dei principali appalti in Sicilia che sono attivi in questo periodo estivo.

 

Lavori su strade. Il primo bando è stato pubblicato dalla Regione Siciliana e ha per oggetto l’affidamento della progettazione esecutiva e l’esecuzione, previa acquisizione del progetto definitivo in sede di offerta, dei lavori di «Ricostruzione di un tratto di strada della S.P. 24 Scillato – Caltavuturo (in provincia di Palermo) e realizzazione opere di contenimento da progr.va km 2+800 circa a progr.va km 5+400 circa, oltre ripresa della sovrastruttura stradale e opere di sistemazione idraulica». Si tratta di un importante intervento, dal valore complessivo stimato in circa 6 milioni di euro, da completare nei successivi 547 giorni dalla firma del contratto; l’aggiudicazione della gara avverrà sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, e per presentare la propria candidatura c’è tempo fino al prossimo 30 giugno.

 

Forniture per Acoset. L’Acoset, Società per Azioni che cura il ciclo integrato dell’acqua per gli utenti della fascia pedemontana della provincia di Catania, ha avviato una procedura per la fornitura di energia elettrica sul libero mercato per le unità di consumo (punti di prelievo), per un quantitativo stimato di circa 45 milioni di kWh elettrici/anno somministrati da un produttore, o da un grossista, o da un distributore di energia elettrica a fronte di un contratto bilaterale stipulato sul libero mercato. L’importo complessivo presunto, a base di gara, incluso gli oneri per il servizio di dispacciamento dell’energia, per il servizio del trasporto (trasmissione, distribuzione e misura), per le maggiorazioni (componenti A e UC) e imposte (erariali e addizionali provinciali), con la sola esclusione dell’IVA, è pari a 4.800.000,00 euro. Il contratto avrà durata annuale con inizio della fornitura a decorrere dalle ore 0:00 del giorno 01/01/2017 e sino alle ore 24:00 del giorno 31/12/2017 e si intenderà automaticamente disdetto alla data di scadenza.

 

Software all’Università di Messina.Restando in ambito di forniture, segnaliamo chel’Università di Messina ha indetto una gara per la fornitura hardware Fujitsu e Fortinet e software Microsoft; l’importo complessivo dell’appalto è di 64 mila euro oltre iva. La scadenza del bando è fissata per il 29 luglio.

 

Servizi alimentari all’Ospedale. Ancora a Messina è attivo anche il bando dell’Azienda Ospedaliera Papardo e IRCCS— Centro Neurolesi Bonino Pulejo, che intende affidare il servizio di ristorazione degenti e mensa dipendenti, del servizio di bar-ristoro e del servizio di distribuzione automatica di bevande calde e fredde e di prodotti alimentari preconfezionati presso la struttura. Il contratto avrà durata di 72 mesi con possibilità di un solo rinnovo; la scadenza dei termini è prevista per il giorno 5 luglio, mentre l’importo complessivo è stimato in 15.783.562,45 euro.

 

Doppia richiesta per l’Asec.Chiudiamo con una notizia che riguarda l’Asec, azienda che gestisce la distribuzione di gas nella città di Catania: l’ente infatti ha pubblicato un bando multiservice, dal valore complessivo di 250 mila euro, che riguarda interventi per lavori, servizi e forniture. Il primo ambito ha come oggetto il servizio di pulizia e disinfestazione dei locali aziendali, per poi continuare con lavori pubblici su condotta metanifera, fornitura di materiale per il magazzino aziendale e, infine, il servizio di vigilanza armata per i locali di Asec biennio 2016/2017. Per presentare la propria offerta c’è tempo fino al  1 agosto 2016.