La Polizia di Gela incontra i piccoli studenti della Solito

Il commissariato di Polizia Gela incontra le scuole della città, in vista  della “giornata della legalità” . Ieri si è svolta  una visita guidata con gli alunni del “Secondo Circolo E. Solito”, e rientrante progetto “cittadinanza attiva”. 
Il poliziotto diventa amico dei bambini! Tali visite, che in futuro saranno rese più assidue, rientrano nel più ampio progetto elaborato dal Ministero dell’Interno, Dipartimento di Pubblica Sicurezza, ormai da qualche anno in accordo con il Ministero della Pubblica Istruzione e il Comitato italiano per l’Unicef, al fine di diffondere una cultura della legalità e della solidarietà sociale. L’iniziativa nasce per consentire ai più piccoli di conoscere in modo diretto le modalità operative legate ai servizi di Polizia, in particolare espletati nell’ambito del controllo del territorio. 
Sotto la guida del Commissario Capo Laura Romano, responsabile dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, circa trenta bambini gelesi, hanno avuto l’opportunità di assistere alla gestione di un intervento dalla Sala Operativa, alla catalogazione e archiviazione di tutti i casi trattati nel corso del tempo, nonché alla realizzazione di un foto-segnalamento di Polizia Scientifica. 
La visita si è conclusa a bordo dei natanti della Polizia di Stato che, all’interno del porto di Gela, costituiscono i mezzi operativi attraverso i quali la Squadra Nautica della Polizia effettua i servizi di pattugliamento in mare aperto e lungo la costa, a garanzia della salvaguardia dei bagnanti. Il tutto, nell’ottica della realizzazione della c.d. sicurezza partecipata, abituando sin da subito i bambini al rispetto delle regole.
 

Articoli correlati