La povertà legata al titolo di studio: maggiore in chi ha la terza media, minore nei diplomati e laureati

Più il titolo di studio è basso più aumenta il rischio povertà. Questo quanto emerso ieri dai dati pubblicati da Eurostat relativi al rischio povertà nei Paesi dell’Unione.

Secondo quanto pubblicato da “scuola24.ilsole24ore.com”, in Italia coloro che hanno conseguito la terza media registrano un tasso di deprivazione sociale e materiale pari al 24,3%; il tasso scende al 12% per chi ha conseguito il diploma e al 5% per chi è laureato.

A livello generale, nel nostro Paese il predetto tasso di deprivazione è pari al 17,2%, mentre a livello europeo la media è del 15,7%.