La resurrezione di Palermo secondo il The Guardian

Ogni città raggiunge il proprio punto di non ritorno; il ‘The Guardian’, fra i più importanti quotidiani inglesi, ha individuato nel luglio 1992 questo punto per la città di Palermo; era la Palermo del post stragi di mafia, nelle quali avevano perso la vita i giudici Falcone e Borsellino, era una Palermo attonita e in ginocchio, blindata, militarizzata. Da quel punto è iniziata la rinascita.

La resurrezione di Palermo: da capitale della mafia a capitale della cultura’, questo è il titolo abbastanza significativo, con il quale il The Guardian, celebra oggi la rinascita di Palermo, appena nominata capitale della cultura per il 2018 (e già capitale Italiana dei Giovani per il 2017), con un centro storico che fa parte del patrimonio dell’umanità UNESCO, e che ospiterà, sempre nel 2018, Manifesta, la più importante biennale europea di arte contemporanea.

Inoltre il ‘The Guardian’ ricorda come “Palermo è anche sempre più verde, con tram elettrici di nuova installazione e una linea che collega le periferie al centro della città. Tutto questo potrebbe sembrare ordinario ad Amsterdam, Zurigo e Oslo, ma in una città le cui strade erano pattugliate da centinaia di soldati armati fino al 1998, non è cosa da poco”.

Altro luogo simbolo della rinascita di Palermo, come sottolinea il ‘The Guardian’ è la Cala, il porticciolo turistico della città, fino a qualche anno fa in decadenza e abbandonato, oggi invece luogo di ritrovo elegante, con centinaia di yacht ancorati, spazi verdi e bistrot alla moda.

Il ‘The Guardian’ conclude affermando che Palermo ha ancora molta strada da fare, nonostante la mafia sembri essere in declino controlla ancora alcune aziende e quartieri, le periferie sono ancora povere e in molti emigrano in cerca di lavoro; è come se Palermo si trovasse in una sorta di Purgatorio, da cui sta lentamente uscendo. Riprendendo le parole del sindaco Leoluca Orlando: “Dopo tutto, tra cielo e fiamme, ogni giorno questa città è un posto migliore in cui vivere”.

Articoli correlati