La Rsa Caposoprano non ha mai interrotto le sue prestazioni sanitarie

La Rsa Caposoprano Residence,  continua ad  erogare al Servizio Sanitario Regionale  i propri servizi in maniera regolare, in conformità alla convenzione sottoscritta, così come ha fatto fino ad oggi”. A comunicarlo è stato Renato Mauro, presidente della struttura sanitaria. Il Tar di Catania ha sospeso ogni provvedimento di sospensione emesso dalla Asp Caltanissetta e dal Dipartimento regionale alla Salute, nei confronti della Rsa,  per garantire ai cittadini il diritto della continuità assistenziale presso la struttura che altrimenti sarebbe stato negato. Nella struttura di Caposoprano sono ricoverati attualmente una ventina di pazienti, che usufruiscono della riabilitazione fisica e psichica da parte del personale sanitario. La Rsa ha iniziato la sua attività da un anno, e impiega circa quaranta persone, tra personale medico, infermieristico, ausiliare e amministrativo. La struttura ha avuto fin dall’inizio regolare autorizzazione a operare, da parte della Asp nissena, anche se fino adesso nessuna delibera di pagamento da parte dell’azienda sanitaria è stata emessa a suo favore