“La sicurezza prima di tutto”: rifatte strisce pedonali in via Venezia e i gelesi incalzano con i disagi

Nulla sembra mai andare bene, colpa di un cittadino perennemente scontento e insoddisfatto o dei disagi, di cui si è perso ormai il conto?

Proprio a fine agosto avevamo pubblicato un articolo segnalando i problemi storici di una delle arterie principali e più trafficate della città: via Venezia. Fra le criticità avanzate anche la quasi totale assenza di strisce per gli attraversamenti pedonali, che costituiva sicuramente un pericolo per i cittadini che percorrevano a piedi la strada.

Il Comune di Gela ha dato l’incarico di provvedere a risolvere il problema, comunicando gli interventi alla cittadinanza con un post sui social, accompagnato da un messaggio: “Ultimato il rifacimento delle strisce pedonali in via Venezia. La sicurezza prima di tutto”.

Ma è davvero tutto per garantire la sicurezza? Le risposte dei cittadini non si sono fatte attendere. Tra le prime, le condizioni del manto stradale, rattoppato, pieno di buche e scosceso a più tratti, pericoloso soprattutto per i motorini. Tra i disagi anche le condizioni di luce, nelle ore serali e notturne, dell’importante arteria che, a volte, si presenta quasi completamente al buio.

In molti ancora sono tornati a sollecitare interventi più concreti per indurre gli automobilisti a limitare la velocità, tra le richieste avanzate l’installazione di dossi artificiali, cartelli con i limiti ben visibili e maggiori controlli.