La Spina: associazioni escluse dalle attivitá turistiche dell’amministrazione

Tutte le realtà locali presenti nel territorio di Gela, sono state escluse dalla vita culturale-politica della Cittá. Questa é la lamentela mossa da Giuseppe La Spina, direttore del Gruppo Archeologico di Gela. “Comprendiamo l’assenza di risorse per promuovere determinate attività estive e comprendiamo anche che occorre una fase di stabilizzazione per la nuova amministrazione locale, ma risulta assolutamente incomprensibile come all’avvio di determinate attività, come quelle in ambito turistico, molte associazioni locali siano state escluse”, ha asserito La Spina, che ha presentato assieme alla sua associazione la proposta di “Piazza Sant’Agostino in Festa” e del “Palio dell’Alemanna”,  e nonostante i fondi privati raccolti si dovrà attendere un altro anno. 

“Il gruppo Archeologico Triskelion – scrive La Spina- risulta la prima associazione ad avere aderito al Distretto Turistico regionale Valle dei Templi, la sola che in questi anni a proprie spese ha partecipato a vari saloni del turismo (Paestum, Bitdi Milano, Berlino e Barcellona) per promuovere Gela, la sola che ha iniziato un percorso di dialogo con i villaggi turistici presenti nelle città limitrofe. Importante il nostro rapporto con l’Ufficio Turistico Regionale e il Museo Archeologico di Gela con i quali abbiamo promosso varie iniziative. Ancor più fondamentale la nostra è l’unica associazione che ospita a Gela un corso regionale di Operatore Turistico”. La Spina chiede all’amministrazione che fine abbia  fatto il tanto promulgato coinvolgimento di tutte le parti sociali, ma anche i bandi e i Tavoli tecnici. “Apprendiamo dai giornali – ha asserito La Spina-  che solo 1 o 2 associazioni sono state coinvolte dall’Assessore Salinitro, una situazione che va chiarita, in una città dove i rapporti amicali hanno sempre prevalso sulle competenze effettive.”

Articoli correlati