“La Traviata” all’Eschilo, grazie alla generosità dei cittadini

Grazie alla generosità dei cittadini “La Traviata”   del Mediterraneam Opera Studio si terrà a Gela. Ad ospitare la grande opera  di Giuseppe Verdi che porta la regia di Jack Livigni sarà il palco del Teatro Eschilo, il 2 agosto prossimo alle ore 20:30. È stato il “Comitato spontaneo cittadini per la Bellezza” a fare in modo che lo spettacolo si realizzasse nella nostra città, ha detto con orgoglio l’artista gelese Giovanni Iudice. Infatti è stato proprio necessario l’intervento dell’artista per raggiungere quella disponibilità economica che permetterà agli artisti del gruppo italo americano a raggiungere la città di Gela. Un appello a favore della bellezza e della cultura che Iudice ha lanciato e che è stato immediatamente accolto dai cittadini: infatti in 15 hanno dato disponibilità economica. Ma cosa è successo? Il comune già un anno fa aveva trattato con il gruppo Mediterraneam Opera Studio per portare le due opere liriche gratuite in  città. La sede sarebbe dovuta essere le Mura di Timoleonte, ma dopo un anno nè era stata avviata la pratica per la sede, nè si era messa da parte la somma, cioè 500 euro, per il trasporto degli artisti. Il primo spettacolo, quello dedicato alle opere di Giacomo Puccini, è andato a buon fine, ma il secondo rischiava di saltare senza il contributo dei cittadini. Una rivoluzione da parte di chi pensa che cultura e bellezza debbano appartenere a questa città.