La Velo Club di Gela sul podio del Memorial di ciclismo Salvatore Zuppardo

Una grande partecipazione di pubblico al lungomare di Gela ieri in occasione del 14° Memorial di ciclismo “Salvatore Zuppardo”. Arrivati nella città di Gela ciclisti di tutta l’isola in ricordo del giovane Salvatore Zuppardo, nel 19° anniversario della sua nascita in cielo.

L’iniziativa è stata promossa dall’Asd, fondata da Roberto Carcione), dal Csain Ciclismo Italia e in collaborazione con il Centro di Cultura e Spiritualità Cristiana diretto da Andrea Cassisi, col patrocinato gratuito del Comune di Gela (Assessorato Sport Turismo e Spettacolo e Polizia Municipale guidato da Valentino Granvillano). Era presente anche il Vice Presidente Nazionale del CsainSalvatore Scarantino.

La squadra classificata al primo posto è stata quella del Velo Club di Gela, al secondo posto la “Salvatore Zuppardo” e al terzo la “Grammichele cicli”.

Per la categoria Debuttanti è arrivato al primo posto Angelo Manciavillano del Velo Club di Gela; Salvatore Baglieri del Bio Ape Maya per la categoria Gentlmen 1/M5; Roberto Carcione della ASD “Salvatore Zuppardo” per la categoria Gentilmen “/M6; Fabio Calabrese del Max Capelli Bike per la categoria Juniores, mentre Giuseppe Caruso della Bici Club Stefanese per quella Senior 1/M1 e Francesco Aliotta della Velo Club per la Senior 2/M2.

Per la categoria Super G A/M7 si è classificato Paolo Bartoli Della Velo Club, mentre per la Super G B/M8 si è classificato Paolo Dominante della “Salvatore Zuppardo”. Per la categoria Veterani 1 al primo pèosto Vincenzo Giacchino della Bici Club Stefanese, mentre per La Veterani 2 Antonino Iozza della Velo Club.

La gara, assistita dal dott. Emanuele Fisci, primario del dell’Ospedale V. E. di Gela e dall’Associazione di protezione civile “Santa Lucia Soccorso”.

Grande soddisfazione per il presidente dell’ASD Roberto Carcione, del Centro di cultura e spiritualità cristiana “Salvatore Zuppardo” diretto da Andrea Cassisi e di quanti hanno lavorato per la buona riuscita della gara ciclistica.

Un ringraziamento va al Comando dei Vigili Urbani per il loro impegno dimostrato per la buona riuscita della gara, alla Polizia di Stato e alla Compagni dei Carabinieri presenti con i loro uomini.