Laboratorio di arte e moda in Piazza Umberto I. Protagonisti gli studenti dell’artistico E. Majorana

Piazza Umberto I si è trasformata in un  laboratorio di arte e moda. Si è tenuta stamani la prima edizione di Arte in centro, organizzata dal Liceo Artistico E. Majorana di Gela, diretto dalla prof.ssa Mirella Di Silvestre. Circa 150 alunni, frequentanti i due indirizzi di Moda e Arte figurative, si sono dati appuntamento nello spazio antistante la Chiesa Madre,  e con i loro cavalletti, le loro tele, stoffe e manichini hanno dato vita a parecchi manufatti. Accompagnati dai loro docenti di indirizzo e di materie umanistiche, gli studenti di arte figurativa hanno riprodotto oggetti dell’ambiente che in quel momento li circondava, mentre quelli di Moda hanno creato abiti da sera con prevalenza del colore rosso, simbolo del Natale. Attratti dall’evento  i passanti non potevano fare altro che fermarsi per ammirare l’impegno degli studenti. “Questa – ha detto il dirigente Mirella Di Silvestre – è stata la prima esperienza di apertura verso il territorio  per i nostri studenti. A questo appuntamento ne seguiranno tanti altri, che coinvolgeranno museo e beni archeologici della città. Scopo dell’evento è sviluppare l’amore per il Bello negli studenti. Un valore che permetterà di avere più consapevolezza di sè stessi e della ricchezza culturale e storica di questa città”. E di scoperta della bellezza hanno anche parlato i docenti che hanno accompagnato gli studenti. “La Bellezza ci rende migliori “, ha detto la professoressa di arte Patrizia Collura. Soddisfazione è stata espressa sia dagli alunni, che dagli insegnanti che hanno sottolineato di voler ripetere tale esperienza di apertura con il territorio. I manufatti creati nella giornata di oggi verranno esposti dal 12 al 16 gennaio, presso gli ex Granai del Palazzo ducale in piazza Calvario a Gela.