L’alimentazione come terapia adiuvante in pazienti col tumore, esperti e professionisti a confronto

Il cibo come terapia adiuvante nel paziente oncologico.

È stato questo il tema del convegno che si è svolto sabato scorso presso l’auditorium dell’ospedale ‘Vittorio Emanuele’ di Gela e che ha visto relazionare tantissime personalità importanti tra medici ed esperti. Al centro dell’incontro i benefici dell’alimentazione, che influisce nello sviluppo della patologia tumorale e nella possibilità di guarigione e recidive.

Non esistono alimenti che fanno male, ma cibi che possono essere più o meno dannosi per una persona e non per un’altra in un preciso momento della sua vita e non in un altro. Tra i consigli elargiti dagli esperti in occasione di questo appuntamento quello di preferire gli alimenti a chilometro zero, limitando l’apporto di grassi e proteine animali e favorendo invece l’assunzione di cibi ricchi di vitamine e fibre.

A organizzare l’evento l’associazione FARC&C (Fondere Assistenza Ricerca Cancro & Cultura), presieduta da Angela Lo Bello.