L’asta della Battaglia di Gela ritorna dritta, dopo la vandalizzazione

   È stata raddrizzata l’asta a della bandiera italiana, adiacente al cippo che ricorda la Battaglia di Gela in contrada Castelluccio, che era stata piegata da ignoti vandali.  Una settimana fa l’ignobile azione era stata segnalata da parte del prof. Nuccio Mulè. Grazie Giovanni Perrotta, munito dell’attrezzatura necessaria, domenica scorsa  l’asta è ritornata dritta.

“Un gesto di squisita sensibilità e di amor patrio che ci rinfranca da una situazione di degrado morale specialmente nei confronti della nostra storia e di quanti col sacrificio della vita hanno contribuito al ritorno della libertà.” Ha detto il prof. Mulè.

All’operazione di raddrizzamento dell’asta ha partecipato anche il neo-assessore dell’amministrazione comunale Valentino Granvillano.