Late Talassemia Gela: sindaco e assessore non conoscono i macchinari esistenti in ospedale

ll macchinario per fare le Aferesi Terapeutiche, è già presente dal 2010 nel reparto di Medicina trasfusionale del Vittorio Emanuele e già un secondo ne sta arrivando. Questo quanto messo in evidenza dall’associazione Late Maurizio Nicosia, e in  risposta alla relazione del sindaco Domenico Messinese e dell’assessore Francesco Salinitro sul reparto Talassemia di Gela. Relazione che contiene affermazioni “non veritiere”.

“L’associazione disconosce questo macchinario chiamato dall’assessore in più occasioni Asmaferesi. E che se si volesse riferire al macchinario per fare le aferesi nel centro trasfusionale ne esistono almeno quattro di questi macchinari di cui tre per fare le Aferesi Produttive ed una per le Aferesi Terapeutiche attivata nel dicembre 2010 e acquistata dal Direttore Generale Dott. Paolo Cantaro”. Afferma l’associazione

Proprio grazie all’esistenza del macchinario per le Aferesi Produttive  “a distanza di 11 anni le donne affette da patologie talasso – drepano o drepanocitici ritornano a partorire nell’ospedale di Gela”.

L’associazione informa il sindaco e l’assessore che questo macchinario “non debba assolutamente essere allocato nel reparto di talassemia sito nella vecchia direzione Sanitaria dal 9 dicembre del 2015 ma e di competenza del S.I.M.T. (Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale)”.

Inoltre  l’associazione insieme al direttore Sanitario di Presidio dott. Fiorella, e quello Aziendale stanno cercando di fare arrivare una seconda macchina per fare le Aferesi Terapeutiche.

Articoli correlati