Lav, salvaguardare animali e persone dai botti di Capodanno

I botti spaventano gli animali e sono pericolosi per le persone, per tale motivo la Lega anti vivisezione ha richiesto alle amministrazioni locali un’ordinanza che proibisca l’uso di petardi, botti e artifici pirotecnici, su tutto il territorio comunale affinché i festeggiamenti di Capodanno non si traducano in una tragedia. Secondo la Lav il provvedimento sarà utile per salvaguardare, oltre quella degli animali, anche l’incolumità delle persone. Il divieto di botti per la fine dell’anno, sottolinea l’associazione, è un atto di responsabilità utile sia per tutelare l’incolumità pubblica, sia per evitare le conseguenze negative a carico degli animali domestici e della fauna selvatica. Il fragore dei botti, infatti, oltre a scatenare negli animali una naturale reazione di spavento, li porta frequentemente a perdere l’orientamento, esponendoli così al rischio di smarrimento e investimento. In caso poi di esplosioni a ridosso dell’animale le conseguenze possono essere molto più drammatiche, causandone spesso il ferimento o la morte per ustioni. Gli animali hanno l’udito molto più sviluppato di quello umano e i forti rumori li gettano nel panico, inducendoli a reazioni istintive e incontrollate come gettarsi nel vuoto, divincolarsi follemente per fuggire, scavalcare recinzioni e fuggire in strada mettendo seriamente a repentaglio la loro incolumità e quella dei passanti. La Lav fornisce anche consigli per i possessori di animali domestici. I cani non dovrebbero essere lasciati soli e sarebbe meglio togliere dalla stanza qualsiasi oggetto contro il quale l’animale potrebbe andare a sbattere e ferirsi. Inoltre, meglio evitare di lasciarli all’aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, il primo è la fuga. Sconsigliato anche tenerli legati perché potrebbero strangolarsi con la catena, e non lasciarli sul balcone poiché, presi dal panico, potrebbero lanciarsi nel vuoto. 

 

Articoli correlati