Lavoratori Smim, entro 10 giorni la cassa integrazione. Sindacati: non abbasseremo la guardia

Si è concluso da qualche minuto l’incontro con la direzione Inps per verificare le condizioni di accesso del pagamento diretto della cassa integrazione anno 2015 per tutti i lavoratori della Smim Impianti. La  richiesta è stata avanzata dal sindacato confederale Cgil,Cisl e Uil, congiuntamente alla categoria dei metalmeccanici presso la prefettura. L’esito di questo tratto di vertenza ha avuto esito positivo e 100 lavoratori riceveranno entro 10 giorni la cassa integrazione riferita al periodo agosto – dicembre 2015. Il sindacato confederale esprime soddisfazione per tale soluzione poichè centinaia di lavoratori con le loro famiglie avranno un attimo di serenità. I segretari della Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Ignazio Giudice, Emanuele Gallo e Maurizio Castania, nonchè i segretari dei metalmeccanici Gauci, Sardella e Calabrese sottolineano che l’interesse prioritario rimanga il lavoro e per tale ragione la vigilanza nei tre  siti Eni presenti a Gela è massima, affinchè i lavoratori licenziati da aziende da anni crisi possano avere l’adeguata priorità.