Le antenne Muos verranno accese mercoledì. Cosa è cambiato rispetto ad un mese fa?

Le antenne Muos di Niscemi saranno  accese mercoledì 9 marzo fino a venerdì 11 marzo, per  le misurazioni dei campi elettromagnetici. Il Consiglio di giustizia amministrativa il 26 febbraio non ha emesso la sentenza che tutti si aspettavano ma ha ribadito la necessità di effettuare i test delle tre parabole dell’impianto comunicazione satellintare statunitense,  sia delle 46 antenne, di c.da Ulmo. I test inizieranno alle  8:00 di mattina. Un mese fa il prefetto di Caltanissetta aveva proibito l’accensione delle antenne, per gli imprevedibili effetti sulla popolazione. Cosa cambiato rispetto a un mese fa? Se lo chiedono i No muos. Forse adesso ci sono ora i mezzi per assicurare la sicurezza della popolazione?. Domande che le mamme rivolgeranno alla Prefettura di Caltanissetta in una lettera. I giudici amministrativi erano stati chiamati a esprimere un parere dopo il ricorso da parte del ministero della Difesa contro la sentenza del Tar di Palermo che aveva dichiarato abusivi i lavori di costruzione del Muos. In quella stessa sentenza  si era evidenziato che poco si era fatto per valutare i rischi per la salute. Il Cga aveva quindi ordinato a un collegio di verificatori, due tecnici e tre rappresentanti di altrettanti ministeri, di effettuare le misurazioni del campo elettromagnetico di c.da Ulmo. Tali verifiche dovevano essere effettuate loscorso 12 gennaio. Ma la sera prima il prefetto di Caltanissetta, ha bloccato il tutto, per precauzione. Allora nessun  enti tra  Asp, Arpa, vigili del fuoco e amministrazione comunale , sapeva quali interventi mettere in atto per evitare rischi alla popolazione.