Le attività di SMAF per riqualificare il territorio: un incontro per raccontare i progetti alla città

“Rendere il centro storico un posto ricco e attrattivo per i giovani e per i turisti, ma allo stesso tempo iniziare, insieme alla cittadinanza attiva che ha voglia di fare, un processo di riscatto culturale e sociale”.

C’è questo e molto altro dietro l’attività di riqualificazione urbana avviata dall’associazione culturale SMAF, presieduta da Gaetano Arizzi e promotrice del progetto ‘Art flow’ nel Canalazzo. Un quartiere tra il centro storico e le zone moderne, che si trova proprio a ridosso delle mura federiciane e di piazza Sant’Agostino, uno spazio ricco architettonicamente, ma ormai abbandonato a sé stesso e allo spopolamento.

Grazie ad ‘Art flow’, la zona durante l’estate ha visto rivivere ogni suo angolo attraverso eventi organizzati, grazie anche all’impegno per un unico scopo di diverse generazioni messe a confronto. Numerosi sono stati gli eventi, diurni e serali, che hanno registrato la partecipazione attiva di centinaia di giovani insieme a professionisti e residenti, protagonisti di workshop, tavoli tematici, concerti, sfilate e contest.

“Se proprio devo scegliere un simbolo di questa prima parte del percorso di rinnovamento – ha detto Arizzi – non posso che scegliere il murales ‘Irremovibile’. Rappresenta infatti pienamente la nostra filosofia, in quanto, citando Sciascia, ‘tutto cambia per non cambiare’. Noi saremo irremovibili nel voler proseguire il nostro percorso di rinnovamento del quartiere e della società civile”.

Nata nel maggio del 2015 dal desiderio di riscatto di un gruppo di ragazzi, l’associazione SMAF da sempre si dedica ai giovani e alle loro passioni, esaltandone il talento. Fra le attività e gli eventi culturali, ci sono stati nel tempo il recupero accurato delle tradizioni popolari e religiose, con il presepe vivente realizzato al Canalazzo che ha visto la partecipazione di cinquanta figuranti, la costruzione di un parco skate itinerante e l’appuntamento ormai annuale del torneo regionale di SKATE e ROLLER, senza dimenticare le numerose mostre, estemporanee, sfilate e i tanti workshop, concerti e angoli letterari.

Sabato 20 ottobre, nel corso di una conferenza, verranno raccontate alla città le opere di riqualificazione già avviate e ciò che si intende ancora fare per Gela. L’appuntamento è alle 18:00, presso il Civico 111, in via Senatore Damaggio, 111, a pochissimi passi dal centro storico. Relazioneranno Gaetano Arizzi, Martin Bonanno, componente del direttivo SMAF e l’interior designer Renato Belluccia.