Le mura di Caposoprano sono aperte: nessun pericolo randagismo

Sono aperte ai visitatori le Mura di Timoleonte di Gela, scongiurato il pericolo randagismo.

Qualche giorno fa si era diffusa la notizia di una presunta aggressione all’interno del parco archeologico di Caposoprano, da parte del branco. Subito attivato da parte del Comune il servizio di accalappia cane che non ha trovato il branco, bensì una cagnolina che stava per partorire.

Una paura diffusa in città quella nei confronti del branco, che spesso viene visto anche nei cani innocui.

Le Mura di Caposoprano, sono al sicuro, almeno finora. Intanto il direttore del Parco archeologico  Ennio Turco ci ha sottolineato come proseguino i lavori di recinzione dell’intera area. Chiuse le aperture nella parte del  mare, si sta procedendo nella parte di viale Indipendenza.

“L’area è molto vasta, per cui ci vuole un bel po’ di tempo per completare i lavori. Nessun randagio aggressivo è stato trovato all’interno del perimetro, che è recintato” ha detto il direttore Ennio Turco.

In questi giorni si era diffusa la notizia della chiusura delle Mura.

“La chiusura c’è stata solo per un giorno, per effettuare il sopralluogo, ma le Mura sono aperte al pubblico, come sempre”. Ha detto il direttore del Parco archeologico.