Le parole e l’animo di Luigia Ferro, in via Marconi. Amici e parenti ricordano la giovane poetessa

«All’anima importa l’armonia e lo stesso fa il mio spirito: danza». Questa una frase tratta da Micropsichia della giovane Luigia Ferro, la cui morte ha lasciato un vuoto a parenti e amici. E  in ricordo dell’amica Federica Amatuccio ha preparato una installazione temporanea “Effimero. All’anima importa l’armonia”. L’iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione e alla sensibilità della famiglia e degli amici e prenderà vita il prossimo 26 agosto. Dalle ore 10:00 alle ore 24 le pareti di via Marconi 14 (angolo via Cairoli) respireranno le parole e l’animo di Luigia. “La sua bellezza femminile, esuberante ed eccentrica, carica di disarmonie cromatiche. Una poesia vestita da donna. Un disordine di colori che solo ora, nel ricordo, ritrova equilibrio” dice Federica Amatuccio. “I suoi abiti, i molti modi con cui si presentava al mondo ogni giorno, appesi all’interno di una stanza nuda, stesi a un sole che non riesce più a penetrare le pareti. Le sue poesie vibrano nell’aria per un altro giorno ancora, un solo giorno, effimero.”

Installazione a cura di Federica Amatuccio

Light design: Pascal Amatuccio

Sound design e musica: Andrea Gianessi

Video: Davide Ricchiuti

Voci: Matteo Libertà, Martina Libertà, Samantha Ventura, Salvatore Zafarana, Federica Amatuccio, Andrea Gianessi.

Apertura:

26 Agosto 2016

Ingresso libero

dalle ore 10 alle 24, orario continuato.

In via Marconi 14, angolo via Cairoli.

 

Articoli correlati