Leader 5 stelle a Gela? La spaccatura nel movimento locale, potrebbe ostacolare la corsa a Palazzo d’Orleans

Gela è il punto da cui partire per approdare a Palazzo D’Orleans, questo aveva detto Luigi Di Maio all’indomani della elezione di Domenico Messinese. Adesso il movimento cinque stelle, a causa della chiusura da parte del sindaco intendo a governare la città e poco incline ad ascoltare, teme che il passaggio a Palermo possa  trovare ostacoli. Cosi sembrerebbe che  alcuni leader vengano a Gela sabato prossimo per conciliare i due meet up locali, quello di  piazza  Sant’Agostino che ha scomunicato il vice sindaco Simone Siciliano, per le sue dichiarazioni sulla presunta mancanza di nesso tra malformazioni e presenza dell’industria in città, e quello di Gela Città a Cinque stelle che invece continua a sostenere le scelte del sindaco, che sarebbero  in conformità con il movimento pentastellato nazionale. Intanto ha destato curiosità l’assenza del sindaco al meeting di Imola, dove vi erano i vertici nazionali dei cinque stelle, e dove proprio il il vice presidente della camera Di Maio, responsabile degli enti locali, aveva invutato i sindaci a intervenite per fare il punto dei situazione dei comuni a cinque stelle. Il sindaco non si è presentato, a suo dire, per motivi logistici. 
 

Articoli correlati