Lega per Matteo Salvini premier: “Alle amministrative andremo con i movimenti civici e partiti di centro-destra che non hanno preclusioni nei nostri confronti”

“Alle prossime amministrative andremo con quei movimenti civici e partiti di centro-destra che non hanno preclusioni nei nostri confronti”.

È stata chiara la posizione del Circolo della Lega per Matteo Salvini Premier di Gela, riunitosi lo scorso 11 gennaio per la presentazione ufficiale. Autori della dichiarazione proprio l’Onorevole Pagano e il Senatore Candiani, che ha confermato.

“Gianfranco Miccichè, Coordinatore Regionale di Forza Italia – si legge nella nota – ha esortato a fare fronte comune contro la Lega in un tentativo evidente di isolare il partito di Matteo Salvini. Oggi tutti i riferimenti locali di Forza Italia, Bartolozzi, Federico, Mancuso, attribuiscono alla Lega la responsabilità di spaccare il fronte del centro-destra e a Pagano di averlo sempre fatto. Proviamo, per questo, a ripercorre la storia degli ultimi quindici anni per quanti non la conoscessero o fanno finta di non ricordarla.

Nel 2015 è Mancuso a condurre le trattative per unire il centro-destra, ma è proprio alla fine che decide di correre da solo, candidando a Sindaco di Forza Italia un consigliere comunale uscente del PD, impedendo per soli 717 voti alla coalizione di centro-destra di andare al ballottaggio. Nel 2010 l’Mpa sostiene Fasulo, con il quale governerà cinque anni, esprimendo tre assessori e un vicesindaco. Miccichè e Mancuso, invece, appoggiano la candidatura di Speziale con la lista Sicilia Pensiero libero.

Nel 2007 tutta la coalizione di centro-destra sostiene la candidatura a sindaco di Gagliano, che risulterà non eletto. Nel 2001 a vincere è Scaglione. È evidente a tutti – conclude il comunicato a firma del direttivo del Circolo della Lega per Matteo Salvini Premier – che chi rappresenta oggi Forza Italia predica a parole un’unità mai attuata. Pertanto, la Lega andrà avanti per la sua strada e Forza Italia per la sua. Gli elettori sono intelligenti e sapranno come comportarsi”. A comporre il Direttivo Giuseppe Spata, Emanuele Alabiso, Totò Sauna, Rosario Sammartino, Francesco Cuvato e Raffaele Carfì.

(Il giornale, come sempre, è aperto a qualsiasi replica)