Licata, concessione per un secondo Villaggio Turistico. Il Sindaco Cambiano: “un altro tassello per sviluppare il turismo”

Licata – Nascerà dopo il Selenusa un secondo Villaggio turistico tra Gela e Licata. Lo ha annunciato con soddisfazione il sindaco di Licata, Angelo Cambiano, con una nota diffusa in giornata.

Infatti a conclusione dell’iter previsto dalla normativa che disciplina la materia, il Dirigente del Dipartimento Urbanistica e Lavori Pubblici, Vincenzo Ortega, con propria determinazione adottata nei giorni scorsi, ha rilasciato la concessione edilizia a favore della Società Alberghiera Mediterranea srl. per la realizzazione di un villaggio turistico alberghiero in contrada Canticaglione.

Si tratta di una struttura di 660 posti letto che sorgerà in un’area attigua al Villaggio Serenusa, lungo la statale 115 verso Gela. La struttura, oltre alla parte alberghiera e ai vari impianti e servizi per la funzionalità, prevede anche la realizzazione di un teatro, piscina, campi da tennis, calcetto e basket.  “Questo – dichiara il Sindaco Angelo Cambiano – è un altro tassello che si aggiunge al piano di sviluppo turistico del nostro territorio, sempre più ricco di posti letto, strutture ricettive in genere, pronti ad accogliere quanti vorranno venire, o tornare, a Licata dove scoprire la ricchezza dei suoi monumenti e siti storico – archeologici, che nulla hanno da invidiare ad altri centri, una ricca tradizione culturale ed eno- gastronomica. E questo si aggiunge anche al programma di ulteriore valorizzazione del territorio, grazie anche alla richiesta del riconoscimento delle Bandiere Blu per il nostro mare, o un programma di collegamento ferroviario e viario con altri centri turistici dell’Isola, o con le isole sparse nel Mediterraneo, e, non ultimo, con il vicino aeroporto di Comiso, cose per le quali già l’Amministrazione comunale si è fatta promotrice di diversi incontri”.

Articoli correlati