Licata, gaffe del Sindaco Cambiano: “Ho incontrato a Roma il Sottosegretario alla Salute, Chiné”. Ma nessun esponente del Governo ha questo nome

Licata- Gaffe del Sindaco di Licata, Angelo Cambiano. Attraverso l’ufficio stampa del Comune con il Comunicato Stampa N° 398 in data odierna fa sapere di “essere stato ricevuto a Roma dal Dr. Chinè, sottosegretario del  Ministro per la Salute Beatrice Lorenzin”  peccato che nessun esponente del Governo Renzi si chiama così. Il sottosegretario alla Salute è l’on. Vito De Filippo come si evince da una ricerca sul portale del Ministero  http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_4.jsp?lingua=italiano&label=sottosegretari&id=947

Non essendo citato neppure il nome della persona con cui si è incontrato il primo cittadino di Licata siamo andati alla ricerca nell’organigramma del Ministero ed abbiamo scoperto che potrebbe essere il Magistrato Consigliere Giuseppe Chinè, Capo di Gabinetto del Ministro,  on Beatrice Lorenzin, come si evince sempre dal sito del Ministero

http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_3_5.jsp?lingua=italiano&label=ufdir&menu=ministro

Il comunicato prosegue così: Al termine dell’incontro, il Primo cittadino  ha esternato una cauta soddisfazione per le risposte avute.

                 Alla luce dei precedenti incontri, delle motivazioni da noi addotte a salvaguardia del punto nascite del nostro ospedale, e di quanto relazionato anche dall’Assessorato Regionale alla Sanità – sono le testuali parole del primo cittadino – dalle parole del dottor Chinè, ho avuto modo di percepire una grande attenzione e molta sensibilità da parte del Ministero che fa ben sperare per una positiva chiusura della delicata questione. Logicamente, saremo tranquilli soltanto quando le parole saranno confortate anche dai fatti, cioè a dire dallo’emanazione di quegli atti ufficiali con i quali concretamente viene concessa la proroga al mantenimento del punto nascite del San Giacomo d’Altopasso, dove, per fortuna, ancora si continua a partorire ed in situazioni di assoluta sicurezza per le gestanti ed i nascituri. Ragion per cui, sull’argomento, la nostra attenzione continuerà ad essere sempre alta per non lasciare nulla al caso o di intentato”.

Ci chiediamo il sindaco Cambiano ha incontrato il Capo di Gabinetto? E dopo aver parlato con lui ha “esternato cauta soddisfazione”?

Oppure ha incontrato il Sottosegretario Vito De Filippo e dopo aver incontrato lui ha dichiarato: “la nostra attenzione continuerà ad essere sempre alta per non lasciare nulla al caso o di intentato?”

Al momento non sappiamo esattamente chi ha incontrato, nonostante l’attenzione sia sempre alta.

                                                                                                                                                  R.L.

 

Licata, gaffe del Sindaco Cambiano: “Ho incontrato a Roma il Sottosegretario alla Salute, Chiné”. Ma nessun esponente del Governo ha questo nome

Licata- Gaffe del Sindaco di Licata, Angelo Cambiano. Attraverso l’ufficio stampa del Comune con il Comunicato Stampa N° 398 in data odierna fa sapere di “essere stato ricevuto a Roma dal Dr. Chinè, sottosegretario del  Ministro per la Salute Beatrice Lorenzin”  peccato che nessun esponente del Governo Renzi si chiama così. Il sottosegretario alla Salute è l’on. Vito De Filippo come si evince da una ricerca sul portale del Ministero  http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_4.jsp?lingua=italiano&label=sottosegretari&id=947

Non essendo citato neppure il nome della persona con cui si è incontrato il primo cittadino di Licata siamo andati alla ricerca nell’organigramma del Ministero ed abbiamo scoperto che potrebbe essere il Magistrato Consigliere Giuseppe Chinè, Capo di Gabinetto del Ministro,  on Beatrice Lorenzin, come si evince sempre dal sito del Ministero

http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_3_5.jsp?lingua=italiano&label=ufdir&menu=ministro

Il comunicato prosegue così: Al termine dell’incontro, il Primo cittadino  ha esternato una cauta soddisfazione per le risposte avute.

                 Alla luce dei precedenti incontri, delle motivazioni da noi addotte a salvaguardia del punto nascite del nostro ospedale, e di quanto relazionato anche dall’Assessorato Regionale alla Sanità – sono le testuali parole del primo cittadino – dalle parole del dottor Chinè, ho avuto modo di percepire una grande attenzione e molta sensibilità da parte del Ministero che fa ben sperare per una positiva chiusura della delicata questione. Logicamente, saremo tranquilli soltanto quando le parole saranno confortate anche dai fatti, cioè a dire dallo’emanazione di quegli atti ufficiali con i quali concretamente viene concessa la proroga al mantenimento del punto nascite del San Giacomo d’Altopasso, dove, per fortuna, ancora si continua a partorire ed in situazioni di assoluta sicurezza per le gestanti ed i nascituri. Ragion per cui, sull’argomento, la nostra attenzione continuerà ad essere sempre alta per non lasciare nulla al caso o di intentato”.

Ci chiediamo il sindaco Cambiano ha incontrato il Capo di Gabinetto? E dopo aver parlato con lui ha “esternato cauta soddisfazione”?

Oppure ha incontrato il Sottosegretario Vito De Filippo e dopo aver incontrato lui ha dichiarato: “la nostra attenzione continuerà ad essere sempre alta per non lasciare nulla al caso o di intentato?”

Al momento non sappiamo esattamente chi ha incontrato, nonostante l’attenzione sia sempre alta.

                                                                                                                                                  R.L.