Licata Maria Grazia Cimino testimonial della campagna nazionale per il 35nnale del Tribunale dei diritti del malato

Licata- La dottoressa Maria Grazia Cimino, responsabile provinciale del Tribunale dei Diritti del Malato e componente del Consiglio Regionale di Cittadinanza Attiva, è stata scelta come testimonial della campagna nazionale ion occasione del 35° anniversario d’istituzione del TDM. Si tratta di un riconoscimento importantissimo per il lavoro svolto da Maria Grazia Cimino sia a Licata, come responsabile del Tribunale dei Diritti del Malato, sia a livello provinciale che regionale. Vastissimo il suo impegno nel mondo del sociale per affermare il diritto alla salute. Ma anche la sua capacità di coinvolgere volontari e di rapportarsi con determinazione e stile alle istituzioni. Tantissime le sue battaglie fatte con energia negli ultimi 30 anni. “Sono contenta della scelta che ha fatto il Tdm a livello nazionale – ci ha detto la dottoressa Cimino – e credo che sia il riconoscimento ad un servizio di volontariato che è continuato nel tempo con impegno ed abnegazione”.

E sull’importanza del lavoro svolto dal Tribunale dei Diritti del Malato a livello nazionale si è pronunciato anche il Presidente della Repubblica, on. Sergio Mattarella, proprio in occasione del varo della campagna. maria-grazia-cimino

“Desidero esprimere il più vivo apprezzamento per la campagna di sensibilizzazione ‘Sono malato anch’io. La mia salute è un bene di tutti’, promossa da Cittadinanzattiva nel 35° anniversario di istituzione del Tribunale dei Diritti del Malato – ha affermato il capo dello Stato -con il suo tenace impegno a favore della tutela del diritto essenziale di tutti i cittadini ai servizi sociali e sanitari fondamentali, Cittadinanzattiva ha offerto un contributo propulsivo allo sviluppo di una pratica attiva della sussidiarietà, concorrendo a rafforzare, in un rapporto di fattiva interlocuzione con le istituzioni e con altre organizzazioni a livello internazionale, un’autentica cultura della solidarietà e della partecipazione responsabile, del rispetto della dignità e dei diritti della persona nei suoi momenti di maggiore vulnerabilità. Attraverso l’azione preziosa dei suoi volontari e la rete di consulenza e informazione capillarmente diffusa sul territorio nazionale, Cittadinanzattiva coadiuva nel sostenere i malati e le loro famiglie nei percorsi di cura, collaborando alla salvaguardia del bene costituzionalmente tutelato della salute e offrendo testimonianze altissime di dedizione e professionalità, di sensibilità e umana condivisione”.

 

Articoli correlati