LICATA: “Minchia chi prezzi”, negozio di frutta inventa cartello pubblicitario che conquista il web

Licata – “Minchia che prezzi” da poche ore la trovata di un commerciante di Licata, Ireneo Moscato, titolare di un negozio di frutta e verdura in Via Palma “Ni Carusi” è diventata una delle scritte più fotografate in città e naturalmente condivise sui social. Ireneo, con la passione per il teatro, racconta che agli improvvisati fotografi o alle improvvisate fotografe, dice insieme ai familiari con cui gestisce l’esercizio, “scinniti e accattati” (scendete e comprate) ma non sempre funziona. Un trovata originale che può portare nuovi clienti in questo momento di crisi, ma che in ogni caso ha convinto il popolo del web che già ha condiviso la scritta soprattutto su Facebook. Qualcuno storce il naso per la parola “Minchia”, che però ormai hai una diffusione nazionale. Persino l’enciclopedia Treccani nella versione on line la ricorda http://www.treccani.it/vocabolario/minchia_%28Sinonimi-e-Contrari%29/   (organo genitale maschile, sesso o come espressione di ammirazione, stupore o ira). In ogni caso questo messaggio pubblicitario molto efficace che fa sorridere e sorprende passanti e attrae clienti, sta funzionando. E la foto piace sia al sud che al nord.

Articoli correlati