Il liceo classico ai ‘Colloqui fiorentini’: secondo posto per Alessandro Giudice

È stato un sccesso sabato mattina a Firenze per la delegazione del Liceo classico Eschilo ai ‘Colloqui fiorentini’, la manifestazione letteraria nazionale tenutasi dal 22 febbraio con la partecipazione di tremila e cinquecento studenti provenienti dagli istituti superiori e dei loro docenti.

Il racconto scritto da uno studente della III C, Alessandro Giudice, ha conquistato il secondo posto. L’edizione di quest’anno è stata dedicata al premio Nobel Eugenio Montale.

Il Liceo classico, diretto da Gioacchino Pellitteri, ha partecipato con tre gruppi di studenti delle classi III C , III D e II D, guidati dalle professoresse Ileana Faluci e Angela Palmeri, che hanno curato nei mesi addietro i percorsi alla scoperta di Montale.

A Firenze si sono svolti incontri con poeti e docenti universitari e gli studenti hanno presentato i loro lavori su aspetti della poesia di Montale o un racconto.

Il testo di Alessandro Giudice, premiato con un riconoscimento di 200 euro, era ispirato a una nota Satura di Montale dedicata alla moglie Mosca. Un testo che la giuria ha apprezzato per l’originalità della lettura del rapporto tra il poeta e la moglie, ma anche per aver affrontato la narrazione dal punto di vista della donna.