Lo Strano caso di Emanuele Nordi

Vedere Emanuele Nordi, ex portiere del Gela Calcio in C1, non fa altro che aumentare la nostalgia di calcio vero dei tanti supporters gelesi. Il trentenne portiere di Comacchio, infatti, è stato premiato come miglior estremo difensore dello scorso campionato di serie B. Un riconoscimento prestigioso, ottenuto grazie alle superbe prestazioni con quel Trapani guidato da un gelese doc, Roberto Boscaglia. Nordi, inoltre, è stato anche il portiere che ha parato più tiri in tutto il campionato. Agilità, prestanza fisica e talento, doti che lo hanno portato nel calcio che conta. Doti che, però, non gli sono valse la riconferma in maglia granata. Non sono molto chiari i motivi legati al mancato rinnovo contrattuale. E pensare che lo scorso anno si era anche parlato di serie A.

Una squadra in serie B Nordi non l’ha trovata, ma ha deciso di accettere le lusinghe dell’Alessandria, in serie C1. Un contratto biennale con l’obiettivo dichiarato del salto di categoria. E non poteva essere altrimenti se decidi di acquistare il miglior portiere della serie B. La squadra piemontese è in piena zona plaoff. Quarto posto a 29 punti, quattro in meno della capolista Pavia, ma con una gara in più da giocare rispetto ai lombardi. I presupposti per la promozione ci sono tutti. Non potrebbe essere altrimenti se hai dalla tua parte il miglior portiere della scorsa serie B.