Lotta alla contraffazione nel nisseno. Gdf sequestra 3542 accessori di telefonia

Circa 3.542 prodotti, come cover, schermi protettivi ed altro, sono stati sottoposti a sequestro dalla Guardia di Finanza poiché privi delle indicazioni obbligatorie.

L’operazione è stata svolta a Mussumeli, lo scorso week end, e ha riguardato due distinti interventi ispettivi. I prodotti per legge devono essere accompagnati da serie di indicazioni sui materiali impiegati, istruzioni, precauzioni e destinazioni d’uso) dirette a garantire la corretta e completa informazione al consumatore relativamente alle caratteristiche dei beni in vendita, in modo da agevolarne la scelta, indirizzandola in modo chiaro e consapevole verso prodotti sicuri.

L’intervento eseguito nella cittadina di Sutera, in occasione della festività patronale, ha riguardato due esercenti il commercio al dettaglio di accessori per smartphone e cellulari. Le irregolarità riscontrate, sanzionate in via amministrativa, comportano una pecuniaria che va da 516 euro ad 25.823 euro, con possibilità di pagamento in misura ridotta, entro 60 giorni dalla notifica del verbale di contestazione e sequestro, della cifra di 1.032, pari al doppio del minimo previsto.

La lotta alla contraffazione ed alla circolazione di prodotti insicuri è una delle priorità operative della Guardia di Finanza.