L’UDC organizza il partito: “Per il candidato sindaco? Nessuna preclusione!”

“L’UDC in provincia di Caltanissetta e nello specifico a Gela si sta muovendo nella direzione dell’organizzazione del partito, con soggetti che condividano i nostri valori, che sappiano interpretare le istanze dei cittadini, che sappiano offrire a questa città competenza, equilibrio, idee, concretezza, capacità d’ascolto e affidabilità”.

A fornire queste precisazioni è il Coordinatore provinciale UDC Silvio Scichilone. “L’UDC a Gela – prosegue – come negli altri Comuni nisseni interessati dal voto amministrativo, saprà essere interprete e punto di riferimento di tutti quei cittadini che si riconoscono in una politica moderata, fatta di tolleranza, prudenza, misuratezza con la capacità di conciliare i contrasti, della ricerca della concretezza e della diffidenza per l’astrattezza dogmatica. Insomma, moderati sì, ma con coraggio, generosità, con apertura mentale e sociale.

Non ci nasconderemo in ammucchiate elettorali, ma andremo a chiedere il consenso dei cittadini in maniera chiara e riconoscibile con il nostro simbolo e le nostre proposte per Gela, proposte realizzabili e concrete, attraverso una lista UDC di donne e uomini seri, credibili e impegnati per la città. L’UDC di Gela, guidata dal Coordinatore cittadino, l’avvocato Totò Incardona, è impegnata per la costruzione di un’area di centro-destra unita e affidabile, noi non vogliamo solo vincere, ma garantire a Gela un futuro amministrativo solido, responsabile, che si occupi dei problemi e dello sviluppo di questa città e non di beghe, lotte e polemiche, come purtroppo è accaduto negli ultimi vent’anni”.

E per il candidato sindaco? “Non abbiamo nessuna preclusione per nessuno – precisa Scichilone – ma certamente dovrà saper rappresentare i valori del territorio con doti di serietà, credibilità e affidabilità, una personalità competente e qualificata, politicamente preparato, con competenze manageriali e amministrative. Sono certo – conclude – che già dai prossimi incontri il confronto sarà leale, aperto e chiaro”.