Lungomare: auto di Poste Italiane investe un cane e scappa

Investe un cane e prosegue senza prestare soccorso al povero animale. Si tratta di una Panda di Poste italiane che qualche minuto fa presso il lungomare di Gela, nei pressi della Conchiglia, si é vista tagliare la strada da un cagnolino di taglia medio-piccola. Il cagnolino travolto é rimasto ferito, molte le persone accorse per cercare di salvare la piccola vittima, ma dell’autista nemmeno l’ombra. Il codice della strada prevede che quando si investe un animale, che sia domestico, cane o gatto, protetto o da reddito, vige l’obbligo di fermarsi, prestare soccorso e fare in modo che scattino gli allarmi necessari all’intervento di operatori specializzati nel settore. Previste multe per i trasgressori. Qualcuno potrebbe obiettare la severità delle regole applicate agli animali, quando assistiamo a episodi eclatanti di pirateria che coinvolgono gli uomini. Ma sicuramente é l’applicazione delle regole partendo dalla base, e quindi percorrendo la scala di Darwin, che porta a  ottenere qualche successo. 

 

Articoli correlati