Lungomare Gela: Agati interviene sulle doghe danneggiate

“Quel pesante mezzo non poteva lavorare sopra quelle doghe in plastica fragili e delicate”. Purtroppo avevamo ragione, oggi non abbiamo più nè sabbia e nè passerella, il pesante mezzo ha danneggiato irreparabilmente la passerella che è diventata pericolosa per anziani, disabili e bambini”. Questo quanto sottolineato dal  presidente dell’associazione Sviluppo del Golfo di Gela, Francesco Agati, che proprio ieri ha postato sul suo profilo facebook le foto che mostrano il danno subito dalla passerella. Di chi è la responsabilità?
“Chiediamo che i gravi danni siano immediatamente riparati con doghe nuove, e che l’amministrazione ordinariamente preveda la pulizia della passerella anche nei mesi invernali onde evitare l’accumulo di sabbia. ” Ha detto Agati.