Lungomare Gela: all’alt della polizia, fugge in moto gettando panico tra i cittadini. Denunciato

Transitavano il lungomare di Gela, a bordo di un ciclomotore privi di casco protettivo, e cercarono di far perdere le loro tracce alla vista delle Forze dell’ordine. A velocità sostenuta il guidatore del motociclo ha iniziato ad effettuare sorpassi azzardati, in quella via a quell’ora molto trafficata, addirittura i due fuggitivi (una ragazza e un ragazzo) per non farsi bloccare sono saliti con mezzo sul marciapiedi seminando panico tra i pedoni che si trovavano davanti i locali. Gli agenti, appartenenti al Reparto Prevenzione Crimini di Palermo, hanno lasciato perdere l’inseguimento per garantire l’incolumità dei cittadini, e dopo aver preso il numero di targa del motociclo sono risaliti al conducente responsabile dell’illecita condotta. Si tratta del gelese  M. A. di 20 anni. Il fatto è accaduto il 19 maggio scorso. Il giovane è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Denunciati anche il gelese G. A. di 30 anni,  per aver contraffatto il certificato assicurativo della propria autovettura. Il fatto è avvenuto il 20 maggio scorso. Denunciato anche il gelese C G. di 33 anni, per sottrazione o danneggiamento di cose e violazione colposa di doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro. Fatto accertato in Gela il 18 maggio scorso. Infine denuncia scattata anche per il niscemese N. V. di 36 anni, per porto ingiustificato di armi.