Lungomare imbrattato: ringraziamo l’artista

10 marzo 2017, a Gela è nato un “Artista”.

Sì, proprio così, il gusto, la sensibilità e la finezza sono quelli tipici di un artista. Ci voleva il lungomare nuovo per far venire l’ispirazione a qualcuno che forse, in vita sua, non ha mai avuto un foglio di carta e una penna tra le mani. È passato di moda il bigliettino che potrebbe accompagnare una rosa o una margherita, no, adesso si scrive sui muri, sulle panchine, su ciò che abbiamo atteso per molto tempo: un lungomare. “Tanti auguri principessa!! +18” e un cuoricino.

Ci vuole proprio un gran bel coraggio a disegnare persino un cuore, simbolo di amore e dedizione nei confronti di qualcuno o di qualcosa. Amore e dedizione che il nostro Artista non ha di certo manifestato nei confronti della propria città. Ha fatto un po’ come chi dice di adorare i cani, ma poi ne ha uno che tiene legato in giardino. O come chi condanna la città per la sporcizia che si trova nelle strade e poi dal finestrino della sua macchina in corsa fa volare via la qualsiasi.

È la contraddizione per eccellenza di chi ha creduto barbaramente di compiacere la propria “principessa” danneggiando un bene pubblico. Cercava un’idea originale che potesse lasciare la sua amata senza parole? Beh, avrebbe potuto chiedere, di suggerimenti ne avremmo dati quanti ne voleva.

Forse il nostro Artista non sa che il lungomare è più bello se passeggi mano nella mano con la tua dolce metà.  Perché questa prova di forza? Questa dimostrazione di “non amore”? Speriamo almeno che la “principessa” non abbia gradito. Magari lei avrà buon senso e, anche se il compleanno è il suo, perché non fare a lui un bel regalo? Una spugna confezionata perbene con tanto di fiocchetto sarebbe l’ideale e poi giù lì a ripulire quello che ha sporcato.

La vita è bella anche per questo, caro Artista che artista non sei: ci concede sempre mille occasioni per sbagliare e mille e una per rimediare.
Ti aspettiamo!

Articoli correlati