Luoghi culturali dimenticati: “Segnaliamo al Governo le Mura Timoleontee”

Il popolo dei social network si mobilita per il bene della città. Nessuno spazio alle critiche stavolta, ma a una vera e propria campagna sociale di promozione del tesoro archeologico di Gela. Così la Casa del volontariato ha lanciato su facebook l’invito di segnalare al Governo il sito delle Mura Timoleontee di Caposoprano. Per recuperare i luoghi culturali dimenticati, il Governo mette a disposizione centocinquanta milioni di euro, dando la possibilità ai cittadini di indicare, fino al 31 maggio, all’indirizzo di posta elettronica [email protected] un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività.

La richiesta rivolta ai gelesi da parte della Casa del volontariato è quella di mandare una mail con il seguente testo:
SEGNALO AL GOVERNO UNO DEGLI ESEMPI DI FORTIFICAZIONI GRECHE UNICO IN EUROPA
Le fortificazioni greche di Gela, meglio conosciute come Mura Timoleontee, sono un’architettura militare antica. La peculiarità del sito archeologico è data dall’ottimo stato di conservazione e dalla tecnica di costruzione della parte superiore della fortificazione in mattoni crudi, tecnica riscontrabile soltanto in due casi al mondo. All’interno del perimetro delle mura, verso nord, è stato riportato alla luce il quartiere militare con resti degli edifici alzati in mattoni crudi. Poco distante è stato scoperto un vasto quartiere residenziale di epoca timoleontea che ha mostrato l’estensione dell’antica città greca. Quest’area verde a ridosso della città moderna, ornata da un bosco di eucalipti, presenta prima e dopo l’inizio delle mura due grandi forni di epoca medievale, estranei al reperto greco. Il sito archeologico, poco utilizzato e valorizzato, merita certamente di diventare una bellezza d’Italia.

L’invito è anche quello di condividere il più possibile questa campagna di promozione facendola diventare virale sui social, su whatsapp, twitter e su tutti i mezzi di comunicazione a disposizione.

Articoli correlati